domenica 31 luglio 2011

La cena del 31 luglio 2011

Cena al ristorante albergo aquila d'oro di Corona-Cortaccia

http://www.goldeneradler.net/index.html


Nessun problema per Hay Lin. Qui i cani sono ammessi  sia all'interno e sia all'esterno.
Noi abbiamo mangiato fuori così Roberto ha potuto fumare.

Ecco la mia cena.

Canederli al formaggio e agli spinaci



Un piatto di verdure miste al vapore.
Io adoro le verdure (eccetto i pomodori)


Omelette di mirtilli......questo è il dolce.





sabato 30 luglio 2011

San Candido Innichen


San Candido si trova nel Parco Naturale Dolomiti di Sesto, nell'Alta Pusteria. Altitudine: 1.175 m.s.l.m.
E' attraversato dal Drava, affluente del Danubio.

Residence Wachtler

San Candido offre un museo dedicato alle Dolomiti, sito del patrimonio naturale dell’UNESCO, chiamato Dolomythos. Questo museo fornisce informazioni sui dinosauri delle Dolomiti, l’orso di Conturines, la flora e la fauna dolomitica nonché il mondo di cristalli.


convento dei francescani

gigante baranci

Tanto tempo fa viveva sulle montagne di san Candido un gigante di nome Baranci. Quando gli abitanti costruirono il duomo chiesero il suo aiuto. Questi si disponì disponibile a trascinare giù dalle montagne gli enormi blocchi di pietra, chiedendo in cambio per sempre un bue al giorno. Presto il campanile raggiunse l'altezza prevista e  gli abitanti cominciarono a chiedersi chi, dopo il completamento dell'opera,  si sarebbe fatto carico di procuragli il bue quotidiano. Accorgendosi che non sarebbe stato possibile tenere fede alla parola data, decisero di preparare una trappola. Senza nulla presagire il gigante Baranci pose l'ultima pietra in cima ma l'impalcatura di legno, segata dagli abitanti, cadde, seppellendo il gigante. La sua anima volò sull'amata rocca dei Baranci. Presto da questo monte cominciarono a staccarsi pietre ed ancora oggi enormi blocchi di pietra cadono travolgendo gli scalatori. Nel Duomo di San  Candido si conserva ancora una gigantesca costola che si dice essere stata di Baranci.

Al lago di Dobbiaco



Ciao
visto che non i cani non potevano entrare nel lago di Favogna abbiamo pensato di andare al lago di Dobbiaco.

Il piccolo lago di Dobbiaco è situato a sud dell’omonimo paese, esattamente al confine tra due famosi parchi naturali dell’Alto Adige: il Parco Naturale di Sesto ed il Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies.



Il lago si è formato nell’antichità da numerose frane che si staccarono dalle montagne sulla sponda occidentale del lago. La Rienza è il suo immissario ed emissario.
Inoltre, il lago rappresenta uno degli ultimi esempi di marcita, una cosiddetta zona umida, che esistono ancora nella regione alpina.

Attorno al lago di Dobbiaco sono stati costruiti 5 bunker. Nel 1939 Mussolini voleva proteggere le vie d’accesso all’Italia. Queste strutture fanno parte del “Vallo Alpino” in Alto Adige, ovvero di un complesso sistema di fortificazione di difesa della seconda Guerra Mondiale.
D’estate è possibile intraprendere un giro in barca a remi o con il pedalò. Nella stagione invernale invece, se il lago è ghiacciato, si può praticare curling, hockey su ghiaccio o anche fare una passeggiate attraverso la natura invernale. Attorno al lago passano inoltre anche gli anelli cel centro sci da fondo dell’Alta Val Pusteria.

http://www.suedtirolerland.it/it/natura-e-paesaggio/laghi/lago-di-dobbiaco.html



Noi abbiamo fatto il percorso naturalistico, molto bello e percorre tutta la riva del lago. Interessanti le notizie sull'ambiente naturale.


 La Rienza è il suo immissario ed emmissario.


Hay Lin è entrata nel lago di Dobbiaco.





Favogna

30 luglio 2011

gita al lago.  Si ho deciso voglio far andare Hay Lin un po' nell'acqua.

Vicino a Cortaccia c'è Favogna e li c'è il lago. Ci sono già stata a maggio 2010.

Non mi ricordavo che era vietata la balneazione ai cani.





La frazione di Favogna di Sotto, immersa in una natura idilliaca, è il
rifugio ideale nelle calde giornate estive.
Favogna di Sotto è l’unica frazione del comune di Magrè e si trova
sull’altipiano di Favogna a 1030 m.s.l.m. La frazione è circondata da un
paesaggio naturale suggestivo e rilassante, grazie a questo ed alla sua
altitudine è sempre stata meta di villeggiatura per gli abitanti della Bassa
Atesina.
Ciò che caratterizza maggiormente l’altipiano di Favogna è la presenza di un
meraviglioso lago alpino incastonato in uno scenario naturale quasi unico e
completato dalla presenza di una romantica chiesetta. Dal 1977 il Lago di
Favogna e la zona che lo circonda sono diventati, grazie al valore della sua
flora e della sua fauna, un biotopo protetto. Il biotopo si estende per
circa 10 ettari ed al suo interno potrete trovare più di 35 tipologie
diverse di orchidee, il ranuncolo, il fior di cuculo e moltissime altre
specie floreali e faunistiche in via d’estinzione!
La chiesa dedicata a San Leonardo, si trova su una collinetta nelle
vicinanze del lago. La chiesa, impregnata di leggende, è circondata da una
catena e si narra che ogni sette anni, questa, aumenti magicamente di un
anello. La leggenda inoltre narra che quando la catena avrà fatto il giro
completo della chiesetta il mondo finirà…
In fine una curiosità. A Favogna si trova il podere vinicolo più alto di
tutto l’Alto Adige, infatti grazie al clima temperato di questo altipiano,
protetto dai venti del nord e mitigato dal caldo vento proveniente dal Lago
di Garda, la famiglia Tiefenbrunner coltiva nel podere vinicolo di Hofstatt
il Müller Thurgau “Feldmarschall von Fenner” .
 

venerdì 29 luglio 2011

Alla Malga Contrin

Camminando camminando si è arrivati alla Malga  Contrin sull'Alpe di Siusi.

Pranzo alla malga: Polenta con formaggio e formaggi della malga.






Bello il paesaggio




Prima di prendere la cabinovia Alpe di Siusi sosta all' Alpina Chalet bar
Il cameriere è stato molto gentile ha offerto da bere anche ad Hay Lin.



la gita del 29 luglio 2011 continua...

La gita del 29 luglio sull'Alpe di Siusi continua...

Hay Lin adora giocare nei torrenti di montagna.
Appena riesco metto un video di Hay Lin mentre corre vicino a un torrente.














Incontri


Oggi la funivia della Bullaccia non va e allora escursione giro alla Bullaccia un'altra volta.




Siamo stati alla Baita Fumè. E' entrata anche Hay Lin .

Hay Lin ha incontrato anche un'amichetta, troppo bella.





E camminando camminando abbiamo visto le mucche.
Che belle.

giovedì 28 luglio 2011

gallo e galline



San Michele aveva un Gallo
San Michele aveva un gallo
bianco, rosso, verde e giallo,
e per farlo cantar bene
lui gli dava le amarene.
Al suo gallo San Michele
dava sempre latte e miele,
sia per farlo cantar tanto
che per addolcirne il canto.
Il gallo di San Michele
era stufo di latte e miele:
in quanto a cantar tanto
non era proprio un vanto.
San Michele aveva un gallo
bianco, rosso, verde e giallo
che di cantare tanto e bene
ne aveva le tasche piene.


video


Foto e filmato fatto in vacanza.
Che bello il chirichichi del gallo.

Ristorante Pizzeria L'Medel

Il 28 luglio io, Roberto e Hay Lin siamo andati in Selva Gardena . Era una giornata piovosa, faceva freddo e pioveva veramente tanto.
Ci siamo fermati per mangaire. Siamo stati al:

Ristorante Pizzeria L'Medel

Selva Gardena
Str. Meisules, 22
Telefono: (+39) 0471795235

Abbiamo mangiato molto bene, personale gentile, ambiente molto bello. Ad entrare con Hay Lin abbiamo trovato nessun problema. Notare che Hay Lin era bagnata. Ci hanno detto che i cani possono entrare e non c'è nessun divieto.





mercoledì 27 luglio 2011

Hay Lin fotografie


Il micino che è venuto a trovarci .

Hay Lin che guarda il micino




Continua la gita in Val Senales

Lago di Vernago
Bellissimo lago artificiale in Val Senales.


La località di Madonna di Senales è situata a 1.500 m slm ed è il paese principale della Val Senales.
La storia del paese risale al 1304, quando fu trovata una statua della Madonna che oggi è custodita nell’ostensorio della chiesa parrocchiale di Madonna di Senales. La chiesa è il Santuario della Madonna di Senales.

Il paese di Certosa, situato a 1.327 m sul livello del mare, vanta un’intensa e ricca storia che ebbe inizio nel 1326, quando vi fu costruito un convento dei certosini.







Val Senales
Valle dell'Alto Adige molto affascinante.

Il tempo non era molto bello e allora abbiamo fatto una piccola passeggiata.  Anche se ha piovuto è stata una bella e divertente giornata.
Il paesaggio troppo bello, posto incantato.
Niente gita al ghiacciaio .........faceva troppo freddo.


Maso Corto è a 2011 m sul livello del mare. Direttamente dal paese parte la funivia che porta sciatori e snowboarder nel comprensorio sciistico della Val Senales.


Molto bella la chiesetta all'entrata del paese.


Maso Corto è un punto di partenza ideale per diverse escursioni sulle montagne circostanti.