mercoledì 14 febbraio 2018

Ciao babbo, ora sei una stella in cielo

Ciao babbo
ieri 13/02/2018 te ne sei andato. Sei volato in cielo e ora c'è una stella in più...La stella Tilio. Sei stato un bravissimo papà, ricordo i tanti giochi fatti con te, le fiabe che mi raccontavi, le tue avventure, tu non ti stancavi mai. Guardavi la televisione con me, ricordo le vacanze in montagna. Non mi hai mai picchiata, sgridata, mai uno sgarbo nei miei confronti.....a dire il vero ero la tua cocca.
Io so che tu mi rimarrai sempre vicino. La gente muore solo quando viene dimenticata. Io non ti dimenticherò mai, vivrai sempre nel mio cuore e nella mia mente insieme alla mia cara e amata Hay Lin. Scusa papà anche se Hay Lin era un cane, lei ha lasciato un vuoto enorme nella mia vita, lei era molto speciale per me. Ciao Pa'  non voglio però abbattermi, la vita continua come dicevi tu e la morte fa parte della vita....e allora il tuo ricordo non è dolore, ma  ricordarti è un modo per starti vicino.



Non restare a piangere sulla mia tomba.
Non sono lì, non dormo.
Sono mille venti che soffiano.
Sono la scintilla diamante sulla neve.
Sono la luce del sole sul grano maturo.
Sono la pioggerellina d’autunno.
Quando ti svegli nella quiete del mattino…
Sono le stelle che brillano la notte.
Non restare a piangere sulla mia tomba.
Non sono lì, non dormo.

Canto Navajo sulla morte

18 commenti:

  1. Una bella commemorazione, un bellissimo ricordo.
    Sentite condoglianze, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  2. ..Roby...
    ..non ho parole per confortarti per questa immensa tristezza che stai vivendo, le hai già scritte tutte tu...solo un abbraccio forte forte..il tuo papà sarà sempre con te, nel tuo cuore...come la tua amata Hay lin
    Ely

    RispondiElimina
  3. Il tuo caro papà sarà sempre vicino a te per proteggerti insieme ad HayLin, un abbraccio grande!

    RispondiElimina
  4. Mi hai commossa perchè mi hai fatto pensare a mio padre che è ancora qui con me ma ha quasi 95 anni.
    Ti faccio le mie sentite condoglianze e ti lascio con un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. E' un grandissimo dolore. Sono passati sette mesi da quando ho perso mio babbo (anch'io ero la sua cocca...) e non posso leggere le tue parole senza piangere ancora. Ti sono vicina Roberta e ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  6. Mi dispiace tanto per la tua perdita, rinnovo anche qui il mio abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ti capisco e ti sono vicina, ancora adesso porto con me il ricordo dei miei genitori e la loro mancanza è un vuoto incolmabile.

    RispondiElimina
  8. Cara Robby mi dispiace molto apprendere ora da questo post del tuo lutto, molto bella la tua dedica, i tuoi ricordi e la foto col tuo amato papà...ti sono vicina seppur col pensiero e porgo a te e familiari sentite condoglianze anche da parte di mio marito.

    RispondiElimina
  9. Mi dispiace moltissimo stella!
    Ti porgo le mie condoglianze e ti abbraccio stretta stretta
    Patri

    RispondiElimina
  10. Carissima,si rinnova per me il dolore per il mio papà..ti abbraccio forte,ti sono vicina..

    Maura

    RispondiElimina
  11. Cara Roberta,
    mi dispiace tantissimo per il tuo lutto.
    Ti sono vicina in questo triste momento.

    RispondiElimina
  12. La morte non è niente.
    Sono solamente passato dall'altra parte:
    è come fossi nascosto nella stanza accanto.
    Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
    Quello che eravamo prima l'uno per l'altro lo siamo ancora.
    Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare;
    parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato.
    Non cambiare tono di voce, non assumere un'aria solenne o triste.
    Continua a ridere di quello che ci faceva ridere,
    di quelle piccole cose che tanto ci piacevano
    quando eravamo insieme.
    Prega, sorridi, pensami!
    Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima:
    pronuncialo senza la minima traccia d'ombra o di tristezza.
    La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto:
    è la stessa di prima, c'è una continuità che non si spezza.
    Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?
    Non sono lontano, sono dall'altra parte, proprio dietro l'angolo.
    Rassicurati, va tutto bene.
    Ritroverai il mio cuore,
    ne ritroverai la tenerezza purificata.
    Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami:
    il tuo sorriso è la mia pace.
    -Henry Scott Holland-

    Un pensiero e un grandissimo abbraccio

    RispondiElimina
  13. Ciao Roberta, mi dispiace tantissimo per il tuo papà ma, è vero, lui ti sarà comunque sempre accanto.
    Un grandissimo abbraccio.
    Antonella

    RispondiElimina
  14. Ciao Robby, ci dispiace tanto... un caro abbraccio affettuoso.
    Carmela e Davide

    RispondiElimina
  15. Chi se ne è andato resterà sempre vivo nel nostro cuore. Ti sono vicina

    RispondiElimina

Rispondi